Mr. Montag e i Bruciasapienza .

EtsyLui

Opoponax Tales -Storie mai raccontate- Mr. Montag e i Bruciasapienza .

Di ritorno dal Castello del Rilegatore, Nessa decise di fermarsi una notte nella locanda della Città delle Mille Pagine poiché era ormai tarda sera. Sorseggiava una tisana alla rosa e mangiava datteri chiacchierando con l’amabile locandiera quando la porta della sala da pranzo si spalancò di colpo e ne entrò un ragazzetto urlante. “Presto, presto -gridava- chiamate qualcuno, va tutto a fuoco!” I presenti corsero fuori per vedere cosa stesse accadendo e, sotto gli occhi stupiti degli spettatori, una grande nube di fumo nero si andava levando dalle mura della biblioteca. Tutti corsero a prendere dei secchi d’acqua e Nessa stava per fare altrettanto quando le sembrò di scorgere qualcuno attraverso le finestre dell’edificio in fiamme. Possibile che qualcuno fosse rimasto dentro la biblioteca fino a quell’ora? Scrutò meglio attraverso il fumo e si rese conto che c’era davvero una persona là dentro. Afferrò quindi un secchio d’acqua e se lo rovesciò addosso per bagnarsi, poi mise un fazzolettino davanti alla bocca ed entrò nella biblioteca, decisa a salvare quel povero malcapitato. Si fece strada fra libri in fiamme e sedie bruciate, fino alla sala dove trovò un ragazzetto vestito di lucidi abiti neri, spessi guanti e una maschera a gas in viso. Lo sconosciuto mascherato si voltò verso Nessa, la guardò incuriosito e poi scoppiò a ridere.